venerdì 17 giugno 2011

Thomas Gibson e Matthew Gray Gubler al Monte-Carlo Television Festival


Dal 6 al 10 giugno 2011 al Grimaldi Forum di Montecarlo si è tenuto il 51° Monte-Carlo Television Festival, a cui Criminal Minds non poteva mancare.

La CBS ha mandato a rappresentare lo show Thomas Gibson e Matthew Gray Gubler, proprio in un momento delicato per l'attore che interpreta il Capo Unità Aaron Hotchner, l'attore non ha infatti ancora firmato il contratto che lo legherà anche per la 7° stagione a Criminal Minds.

Sull'argomento Thomas Gibson è molto diplomatico e ad una intervista a E!Online alle domande sul suo futuro in Criminal Minds ha risposto: "Spero di esserci, è tutto quello che posso dire, sono fiducioso sul fatto che riusciremo a risolvere la cosa." Thomas ha inoltre scherzato su chi potrebbe sostituirlo nello show: "Charlie Sheen è libero lo sapete".

Matthew Gray Gubler spera invece che Hotch ci sia e dice: "Lo spero molto, adoro Hotch e penso che lui sia importante per lo show, ma Hollywood è un posto strano.Sono stato cresciuto come un lavoratore vero, sai, uno che deve uscire e trovare un lavoro vero e proprio. A Hollywood è tutta una questione di trattative e contratti, quindi non so come andrà a finire. Spero che ci sia." e aggiunge sul possibile sostituto come capo unità: "Emily, penso, diventerebbe il capo, o Joe Mantegna. Non lo so, ci sono un sacco di personaggi. Non so cosa faranno. Farà schifo, ma troveranno una soluzione."

La sesta stagione è stata una stagione particolare che ha visto la CBS alle prese con una revisione, a dir poco azzardata, del cast di Criminal Minds, che è uno dei suoi show di punta, revisione che i fans non hanno minimamente apprezzato.

Novità nel cast di Criminal Minds

Dopo il licenziamento di A.J. Cook e l'eliminazione del suo personaggio Jennifer Jareau c'è stata la riduzione degli episodi per Paget Brewster e per il suo personaggio Emily Prentiss. La CBS è dovuta presto correre ai ripari e prima ha lasciato una porta aperta per un possibile ritorno di Emily Prentiss, poi ha richiamato A.J. Cook ed infine ha richiamato  Paget Brewster.
Un'altro membro femminile si è poi aggiunto al cast Rachel Nichols nel ruolo di un cadetto dell'FBI, Ashley Seaver.

Sull'argomento Matthew Gray Gubler dice: "Abbiamo perso Paget Brewster e A.J. Cook senza alcuna ragione, solo per un capriccio, questo è in un certo senso offensivo dal mio punto di vista, perchè sono mie amiche, hanno fatto un ottimo lavoro ed ai fan piacevano. Allo stesso tempo capisco che siamo tutti adulti e che sei anni fa abbiamo firmato dei contratti che dicevano che avremmo potuto essere licenziati."
Matthew parla poi della situazione che si è venuta a creare sul set e dice: "... Sì è stato più difficile perché per sei anni abbiamo funzionato come una unità e poi improvvisamente è cambiato tutto. Questi sono i miei migliori amici nella vita, questi attori, perderli fa cambiare tutto. Sono così felice che la band ora sia tornata insieme. Spero che Thomas non lasci e penso che Rachel Nichols lascerà. E' triste, è una bella ragazza ... è stata in una posizione difficile, ma come ho detto, è una situazione strana, è Hollywood."
Perchè questo show, nonostante gli argomenti cupi e violenti di cui tratta è così seguito? Matthew Gray Gubler risponde cosi: “Il pubblico è prevalentemente femminile!”. Scherza!

Thomas Gibson invece afferma che: “La curiosità morbosa fa parte della natura umana. Se capita un incidente, le persone si fermano a guardare. Si tratta, comunque, di un modo per mettere in allerta la gente su determinati pericoli. ‘Criminal Minds’ funziona, inoltre, perché ognuno di noi ha scelto il proprio ruolo, è una cosa inusuale. Nel tempo lo abbiamo sviluppato sotto ogni aspetto: sono arrivato a discutere con i costumisti per il numero dei bottoni! "
“E la mia caratteristica di parlare velocemente" aggiunge Matthew" è diventata quella di Spencer Reid. Anche io ho voluto che il mio personaggio avesse un’evoluzione, anche nel look. Quando ho iniziato, avevo i capelli lunghi e le mèche! Io, però, non sono geniale come l’agente speciale Reid, non ho doti da profiler. Lui trova la pace nel suo lavoro e questo lo aiuta a non diventare schizofrenico, come sua madre”.

Matthew Gray Gubler e Thomas Gibson
  al Monte-Carlo Television Festival
  Foto




Thomas Gibson e Matthew Gray Gubler
  al Golden Nymph Awards a Monte-Carlo
  Video


Intervista a Matthew Gray Gubler
  al 51° Festival di Monte-Carlo
  Video




Intervista a Matthew Gray Gubler
  che scherza sul confronto tra Monte Carlo e la Transylvania
  Video




Fonti:
E!Online
Monte-Carlo News

Foto: Zimbio

Nessun commento:

Posta un commento