mercoledì 8 febbraio 2012

Intervista a Thomas Gibson


MSN Entertainment ha intervistato Thomas Gibson che ci parla del suo personaggio, di Beth e della sua passione per Louis Armstrong.


MSN TV: Cosa sta succedendo in questa stagione, e cosa ci puoi raccontare prossimi episodi di Criminal Minds?

Thomas Gibson: Ci sono tutte le cose possibili. Abbiamo riavuto le nostre ragazze, Paget Brewster e AJ Cook che sono tornate dopo una stagione molto strana, dove non erano con noi per una parte o per la maggior parte della stagione. E' stato davvero bello essere di nuovo tutti insieme e iniziare, incredibilmente, la settima stagione, con un sentimento di riunione di famiglia. Questo è stato davvero ottimo, e stiamo risolvendo alcuni i crimini da grizzly. Sai la notizia di Los Angeles in questi giorni, abbiamo bisogno che la squadra del BAU vada lì e indaghi sui crimini in Hollywood Hills. (per sapere cosa sta succedendo a Hollywood Hills ndr.)

MSN TV:Vuoi dire che troverete delle parti del corpo?

Thomas Gibson: Sì, le parti del corpo. Suona come uno dei nostri concerti, sai?

MSN TV: Quando guardi qualcosa del genere al telegiornale, non hai mai pensato "Mi piacerebbe essere lì per risolvere  i crimini e applicare quello che ho imparato dallo spettacolo"?

Thomas Gibson: No, non ho alcuna illusioni e non penso che non avrebbe senso. Si tratta di cose interessanti.
Per qualcuno che è in realtà al centro del crimine che o non conosce la vittima o è influenzato da esso, ovviamente, non è per valore di intrattenimento. Sono sempre affascinato dai crimini del nostro spettacolo,
che lasciano le persone che si chiedono: "Che cosa è accaduto nella vita di queste persone per renderli capaci
 di tagliare delle persone e lasciarle trovare agli escursionisti, cosa è andato storto?" Questa è sempre una domanda interessante per me. Inoltre chiedo che cosa sta succedendo a Hollywood Hills.

MSN TV: Porti mai la brutalità dello show a casa con te?

Thomas Gibson: Da un lato sappiamo che è finzione. Abbiamo il lusso di far finta che sia reale e non lo porto a casa con me. Sì, a volte quando si sta studiando la aprte e ci si immedesima in quella situazione in modo da poter avere qualche reazione a quello che sta cercando fare lo show. Sì, colpisce sicuramente. Non credo che corriamo il pericolo di confondere finzione e realtà. Ci sono, ovviamente, storie inquietanti.

MSN TV: Che cosa sta succedendo al il tuo personaggio, Aaron Hotchner?

Thomas Gibson: Non so se conoscete bene lo show, ma sua moglie è stata uccisa qualche anno fa in un modo orribile. Lui e suo figlio, di 7 anni, stanno raccogliendo i pezzi. Ha cercato di essere un buon capo al lavoro e un buon padre per suo figlio. Nel mezzo, decide che non era abbastanza impegnato e ha voluto allenarsi per una gara di triathlon. Ha incontrato qualcuno nel parco che anche si sta allenando per una gara di triathlon e lui e lei si piacciono molto. Il nome del suo personaggio è Beth. Piccoli passi di un potenziale rapporto. Abbiamo appena girato una scena, in realtà è il triathlon per cui si allenava. Abbiamo un incontro tra Jack e Beth la curatrice di museo. E'interessante, e penso che sia davvero bello per il mio personaggio avere un barlume di speranza nella sua vita. E' stato abbastanza buio per alcuni anni.

MSN TV: Ci sono delle somiglianze tra te ed il tuo personaggio?

Thomas Gibson:
 No, siamo molto diversi ma la dimensione della scarpa è la stessa.

MSN TV: Sei ancora ossessionato da Louis Armstrong?

Thomas Gibson:
 Devo dire che non sono più ossessionato come quando avevo 7 anni. Ma sono ancora un grande appassionato di Louis Armstrong.

MSN TV: Il miglior consiglio mai ricevuto?

Thomas Gibson:
 Non lo so. Cerco di prendere tutti i buoni consigli. Non so se posso sceglierne uno che sia il migliore da dire.



Nessun commento:

Posta un commento