giovedì 27 settembre 2012

Jeanne Tripplehorn difende Criminal Minds

In un'intervista a TV Line Jeanne Tripplehorn racconta l'incontro con Criminal Minds e ne prende le difese rispetto a quanto detto da Mandy Patinkin.

Jeanne Tripplehorn dice: "Il punto di non ritorno per questo show è stato l'incontro con la showrunner Erica Messer, che è una donna straordinaria, e con il produttore esecutivo Mark Gordon".
Sembra che siano stati loro dunque a convincere la Tripplehorn ad interpretare Alex Blake, esperta di linguistica forense ed amica accademica del Dr. Reid, "il mio personaggio e quello di Matthew Gray Gubler, il Dr. Reid, sono molto amici. Si conoscevano già prima, nel mondo accademico. Lui è un po' più nerd di lei, ma sono due cervelli in grado di andare d'accordo ed hanno veramente una bella amicizia."




Anche la Tripplehorn, in un primo momento, era preoccupata della violenza nello show, come detto da Mandy Patinkin: "In un primo momento, quando ho guardato la scorsa stagione di Criminal Minds, ero un po' preoccupata per la violenza, ma mostra la realtà, programmi di notizie o di criminalità hanno dei contenuti che sono simili, e ci sono canali interamente dedicati a loro. Vorrei anche far notare che la metà delle persone che lavorano dietro le quinte sono donne...E il primo episodio è stato scritto da una donna, Erica Messer.... C'è una grande energia femminile sul set, e io non so se questo aiuti a contrastare la violenza, ma è piuttosto 'pari opportunità' in fatto di violenza."

Nessun commento:

Posta un commento