venerdì 11 gennaio 2013

Joe Mantegna parla del successo di Criminal Minds


Joe Mantegna intervistato da Zap2 ci parla del continuo successo di Criminal Minds anche dopo otto stagioni e della varietà del suo pubblico.

Domanda: Ti sorprende che dopo otto stagioni alla conduzione dello show, gli sceneggiatori di "Criminal Minds" trovino ancora così tanti tipi diversi di crimini?

Joe Mantegna: Io dico ancora una volta che... accendendo i notiziari capiremo che, "Oh,questo sarà un episodio." Ancora una volta, la verità supererà la finzione, nel senso che ci sono cose strane e bizzarre e sono così tante. Se lo si può pensare, probabilmente è successo.


Quando parliamo con i nostri ragazzi dell'FBI - quelli che sono i nostri consulenti tecnici -. Fanno sembrare il tutto come; "Oh, per favore Non hai nemmeno scalfito la superficie, se si vuole veramente iniziare a scavare ce ne sarebbe di roba, niente a confronto di quello che esce dall'immaginazione degli scrittori."Sareste sorpresi di quanto di quello scritto proviene da cose che sono accadute. C'è un sacco là fuori, purtroppo.

Domanda: Qual è la tua reazione quando senti che celebrità vincitrici di Oscar e di Grammy come Jennifer Hudson sono ammiratori di "Criminal Minds", come ci ha detto di recente?

Joe Mantegna: Beh, questo è quello che intendo per quelli che sono dentro. Recentemente stavo leggendo una rivista di golf, e Lexi Thompson - che è stato, diciamo 17 anni, fenomeno - ha risposto a una di quelle cose dove ti chiedono: "Qual è il tuo programma televisivo preferito?" E lei ha detto, "Criminal Minds. Quindi il mio pensiero è:" Se riusciamo ad avere giocatori di golf di 17 anni fa e Jennifer Hudson, siamo davvero in grado di coprire una vasta gamma.

Nessun commento:

Posta un commento